Negozianti sull'orlo del precipizio, Confcommercio: "Riapertura immediata o sarà la fine"

Alfonso Valenza: "Gli esercenti dovranno tentare di smerciare grandi stock in magazzino, molta merce rimarrà invenduta"

Un negozio per bimbi fra i primi a riaprire secondo le direttive

Senza "se" e senza "ma". I commercianti - per come dichiarato da Confcommercio - non possono più aspettare. "Riapertura immediata dei negozi, delle imprese del commercio a dettaglio", lancia l'appello il vice presidente Alfonso Valenza. Imprenditori e lavoratori sono già in ginocchio e se non si corre, immediatamente, ai ripari si rischiano tragedie economiche ed umane.

Primi giorni di riapertura per bar e ristoranti, la Fipe Confcommercio: "Situazione allarmante"

alfonso-valenza-confcommercio-2"Gli effetti del lockdown prolungato - scrive Valenza -rischiano di essere devastanti per l’economia locale fatta di piccole e medie imprese. Ad essere in pericolo è un intero territorio, sostenuto da un tessuto economico in grave difficoltà. Il commercio al dettaglio, per esempio, dovrà tentare di smerciare grandi stock di merce in magazzino, molta della quale rimarrà invenduta, e dovrà approntare sistemi di distribuzione più̀ complicati e costosi. Problema che diventa gravissimo per i piccoli esercizi, già sottoposti alla concorrenza della grande distribuzione online. A tutto questo - prosegue il vice presidente di Confcommercio - si somma una sostanziale contrazione della domanda per il generalizzato calo di reddito delle famiglie. In altre regioni come la Liguria -  aggiunge il rappresentante di Federmoda Confcommercio della provincia di Agrigento  si sta provvedendo per una riapertura immediata. I numeri del contagio in Sicilia ci dicono che la nostra situazione permette di tornare a lavorare, non possiamo più aspettare ci consentano di farlo subito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il terrore del Coronavirus sembra, adesso, concretamente, lasciare spazio all'incubo del tracollo finanziario delle piccole e medie imprese e dunque di una realtà (Agrigento ndr.) che, economicamente, è sempre stata fragile.  

Fermi i contagi (125), crescono i guariti (+4) e 7 paesi hanno sconfitto il Covid-19

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Boom di contagiati da Covid 19 a Sciacca, adesso sono 29: ci sono anche un neonato e la sua famiglia

  • Passeggero della Tua positivo al Covid 19, l'Asp: "Chi ha viaggiato su questo bus ci contatti immediatamente"

  • Schizza il bilancio dei positivi nell'Agrigentino, ancora casi a Canicattì e Licata

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

  • Si sente male in spiaggia e si accascia, inutili i soccorsi: muore 66enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento