Giovedì, 17 Giugno 2021
Economia

Coronavirus e crisi da lockdown, c'è il regolamento per le agevolazioni

Al Comune, dal fondo perequativo degli enti locali (istituito dalla Regione), spettano 2.677.167,81 euro. Gli aiuti riguarderanno Imu 2020, Tari 2020, tassa occupazione suolo pubblico, imposta di pubblicità

Il regolamento è stato approvato in una delle ultimissime sedute del consiglio comunale

Il regolamento per le agevolazioni straordinarie per Imu 2020, Tari 2020, tassa occupazione suolo pubblico, imposta di pubblicità è stato approvato. A farlo, in una delle ultimissime sedute in cui si è riunito, è stato il consiglio comunale uscente. Al Comune di Agrigento, dal fondo perequativo degli enti locali (istituito dalla Regione), spettano 2.677.167,81 euro.

Soldi che dovrebbero servire – ma il riparto avverrà solo sulla base dei dati forniti dai Municipi – per esenzione o riduzione dei tributi locali, nonché per le concessioni di suolo pubblico, per operatori economici, enti, associazioni le cui attività sono risultate sospese o soggette a forti limitazioni a seguito dell’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19. Per arrivare a garantire le agevolazioni da riconoscersi sul fondo perequativo serviva però un regolamento per riconoscere i benefici agli operatori economici. Regolamento che, adesso, a palazzo dei Giganti, c’è. 

Per quanto riguarda l’imposta municipale, è stato previsto nel regolamento, si potrà riconoscere ai proprietari e gestori delle attività economiche che dovranno avere i codici Ateco riportati nei Dpcm; l’agevolazione sulla Tari verrà riconosciuta alle utenze non domestiche alle quali è stata imposta la sospensione dell’attività. Stessa cosa per la Tosap, mentre le agevolazioni per l’imposta pubblicità per i soggetti passivi che abbiano credito d’imposta pari a 10/12 dell’importo dovuto per il 2020. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e crisi da lockdown, c'è il regolamento per le agevolazioni

AgrigentoNotizie è in caricamento