Cassa integrazione, pagamenti sbloccati: i Centri per l'impiego inviano i primi decreti all'Inps

L'assessore regionale al Lavoro, Antonio Scavone, respinge al mittente critiche: "Nessuna polemica sui sistemi informatici che non dialogano, come Regione abbiamo risposto a circa 800 mail nel weekend che ha preceduto l'avvio della Cig in deroga"

L'assessore regionale Antonio Scavone

Da domani i nove Centri per l'impiego della Sicilia, con oltre 140 persone, inizieranno a trasferire all'Inps i primi 1.400 decreti per il pagamento della Cassa integrazione in deroga. Dalla prossima settimana, gli uffici lavoreranno da 2.000 a 2.500 decreti al giorno, tutti trasferiti in rigoroso rispetto cronologico".

Lo dichiara l'assessore regionale al Lavoro Antonio Scavone, che aggiunge: "Notizie di inquietudine sono consentite; notizie di strumentalizzazione rispetto a un problema così delicato, che riguarda la gente che ha difficoltà non solo ad aspettare un 27 che non arriverà, ma a sfamare la propria famiglia, non sono consentite a nessuno".

"Ogni pentagramma - dice stizzito Scavone - ha le sue note, nel pentagramma della politica spesso le note sono la polemica. Alcune volte anche fuoriluogo. La Cassa integrazione in deroga è un'opportunità che viene data alle piccole aziende, alle aziende private con meno di cinque dipendenti, in alcuni settori. Rispetto a questo ambito, la Sicilia ha giocato una partita non solo importante e rigorosa, ma anche attenta e ricca di risultati".

Per prima cosa la Regione ha cercato le risorse: la prima tranche ha superato i 108 milioni di euro, la seconda i 100 milioni di euro e complessivamente ci saranno a disposizione 300 milioni di euro, per una platea di percettori che dovrebbe superare le 220mila persone. "Siamo partiti - conclude Scavone - con un sistema molto attento, con una piattaforma informatica. Abbiamo verificato le procedure, le abbiamo semplificate, oltre a incontrare oltre cinquanta tra organizzazioni sindacali, datoriali e anche professionali. Abbiamo risposto come Regione a circa 800 mail nel weekend che ha preceduto l'avvio della Cassa integrazione in deroga. Proprio in queste ore con l'Inps abbiamo integrato i sistemi informatici, quindi nessuna polemica sui sistemi che non dialogano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento