rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Dichiarazione dei redditi 2024

730, online il modello precompilato: da quest'anno rimborsi più semplici

Previsto il rimborso diretto dall'Agenzia delle entrate anche in presenza di un datore di lavoro o ente pensionistico tenuto a effettuare i conguagli. Tutte le novità

Al via la stagione della dichiarazione dei redditi 2024, con importanti novità che vanno dal 730 semplificato ai rimborsi diretti anche in presenza di un sostituto d’imposta, senza dover attendere i tempi biblici dell’assegno. Vediamo insieme come visualizzare i modelli, come funziona quello semplificato e cosa bisogna fare per ottenere i rimborsi direttamente dall’Agenzia delle entrate, ma anche il calendario con tutte le date più importanti per la dichiarazione dei redditi di quest’anno.

Dichiarazione dei redditi 2024: le date

A partire dal pomeriggio di martedì 30 aprile saranno online i modelli precompilati dall’Agenzia delle entrate con i dati inviati dagli enti esterni, come datori di lavoro, farmacie e banche. In totale le informazioni trasmesse per la stagione 2024 sono circa 1 miliardo e 300 milioni.  Si potranno solo consultare mentre dal 20 maggio in poi potranno essere modificati, accettati e inviati. Per inviare la dichiarazione ci sarà tempo fino al 30 settembre 2024, fino al 15 ottobre per chi presenta il modello Redditi.

730 precompilato è predisposto per i lavoratori dipendenti e pensionati ma a partire da quest’anno si allarga in via sperimentale a imprenditori e professionisti, ovvero a coloro che prima dovevano necessariamente transitare per il modello Redditi (per esempio, redditi di capitale di fonte estera soggetti a imposta sostitutiva, investimenti all’estero e attività estere di natura finanziaria ai fini Ivie e Ivafe).

Per consultare la dichiarazione precompilata basta andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e accedere alla propria area riservata con Spid, Cie o Cns. Come lo scorso anno, per consultare e compiere tutte le operazioni fino all’invio sarà possibile delegare un familiare o una persona di fiducia direttamente dalla propria area riservata oppure in alternativa, inviare una pec o formalizzare la richiesta presso un qualsiasi ufficio dell’Agenzia.

730 semplificato: come funziona

Quest’anno debutta il 730 semplificato, un modello che prevede un percorso più semplice fatto a questionario per evitare quadri e codici difficili da interpretare. Guiderà il contribuente all’interno della dichiarazione dei redditi in modo semplice e intuitivo, grazie alla presenza di termini di uso comune che indicano in modo chiaro le sezioni in cui sono presenti dati da confermare o modificare: "casa e altre proprietà", "famiglia", "lavoro", "altri redditi", "spese sostenute".

Una volta che le informazioni fiscali saranno confermate o modificate e successivamente validate (dal 20 maggio), saranno riportate in automatico all’interno del modello. Chi non intende avvalersi di questa modalità semplificata potrà sempre procedere in via ordinaria.

Novità sui rimborsi

Un’altra importante novità riguarda i rimborsi diretti dell’Agenzia delle entrate. Chi presenta il modello 730 potrà selezionare la voce "nessun sostituto" per chiedere di ricevere direttamente dall’Agenzia l’eventuale rimborso, anche in presenza di un datore di lavoro o ente pensionistico tenuto a effettuare i conguagli. Nessuna indicazione sui tempi di restituzione del credito ma fino all'anno scorso chi non aveva un sostituto d'imposta doveva attendere fino a 6 mesi di tempo per ottenere dall'Agenzia il rimborso accreditato direttamente sul proprio conto corrente. Tempi ancora più lunghi invece per chi aveva chiesto di ricevere un assegno e poi non lo aveva riscosso nei termini indicati.

L’opzione è valida anche per i pagamenti, ovvero quando dalla dichiarazione emerge un debito. In questo caso il contribuente che invia direttamente il modello potrà effettuare il pagamento tramite la stessa applicazione online: la procedura consente infatti di addebitare l’F24 sullo stesso Iban indicato per il rimborso. In alternativa, è anche possibile stampare l’F24 precompilato e procedere al pagamento con le modalità ordinarie.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

730, online il modello precompilato: da quest'anno rimborsi più semplici

AgrigentoNotizie è in caricamento