rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Dossier Viaggio nel mondo sadomaso

Sempre più i siciliani che pagano per farsi sottomettere, le confessioni di una mistress e del suo schiavo

Niente sesso, ma umiliazioni. Parla a Dossier una delle più note dominatrici in Italia: "Ho tantissimi clienti che mi chiamano dall'Isola, anche da Agrigento. Non solo frustate o schiaffi, utilizzo anche pinze, manette e croci in legno". La testimonianza di uno "slave": "Con lei raggiungo il massimo del mio appagamento"

Niente sesso a pagamento. Troppo inflazionato. Adesso si paga per essere dominati e umiliati dal gentil sesso. Negli anni del dopoguerra, paradossalmente, era tutto più “poetico”: si andava a prostitute per la prima esperienza, per un rito iniziatico quasi obbligatorio per molti. Si cercava una lei che, come cantava Fabrizio De Andrè, “sta sulla soglia e vende a tutti la stessa...

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

AgrigentoNotizie è in caricamento