rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Dossier Si spara anche per sciocchezze

Una parola di troppo, un certificato tardivo o un furtarello da vendicare: la lunga scia di omicidi "futili"

La morte di Roberto Di Falco, avvenuta in circostanze tutte da chiarire, riporta alla mente i tanti delitti dal movente, all'apparenza, incredibile

Qualche frase di troppo che etichettava come "infame" un compaesano, un certificato medico rilasciato in ritardo, una stradella contesa, il furto di un trattore o uno sguardo ritenuto minaccioso. A volte è bastato davvero poco per spingere a premere il grilletto e uccidere. Sono tanti gli omicidi dal movente all'apparenza incredibile che hanno sporcato di sangue, negli anni, la...

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante...

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Il tuo abbonamento è in corso di attivazione: attendi qualche istante.
Prova ad aggiornare questa pagina | Gestisci il tuo abbonamento
A causa di un problema non è stato possibile ottenere gli abbonamenti disponibili: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Non ci sono abbonamenti disponibili al momento: riprova più tardi.
Gestisci il tuo abbonamento
Sullo stesso argomento

Potrebbe interessarti

AgrigentoNotizie è in caricamento