Cucina

Origini e ricetta della caponata di melanzane

Il contorno siciliano per eccellenza, ricco e saporito, a base di melanzane. Ecco come prepararlo secondo la tradizione

La caponata è il contorno siciliano per eccellenza, ricco e saporito, a base di melanzane, pomodoro, cipolla, olive verdi, capperi, sedano, basilico. Anche questo piatto di recupero, come molti della nostra tradizione è un mix di verdure fritte poi ripassate in padella, insaporite dal classico agrodolce a base di zucchero e aceto

Una bontà unica, che affonda le radici in tempi secolari e il cui nome sembra derivi da “capone” , che in dialetto siciliano indica la Lampuga, un pesce pregiato che veniva servito con salsa agrodolce sulle tavole degli aristocratici. I contadini, non potendosi permettere un piatto così costoso avrebbero sostituito il pesce con le melanzane, molto più economiche.

 La ricetta

  • 500 gr di melanzane
  • 150 gr di pomodorini datterini o ciliegino
  • 100 gr di cipolla
  • 100 gr di sedano
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 80 gr di olive verdi (peso netto snocciolato)
  • 1 cucchiaio di capperi( io preferisco quelli sotto sale da dissalare sotto acqua)
  • olio extravergine
  • basilico
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • sale
  • 50 gr di pinoli precedentemente tostati (facoltativo)
  • olio per friggere qb

Prima di tutto pulire gli ortaggi, tagliare a dadini le melanzane, il sedano e i pomodorini. In una padella ampia, friggete le melanzane in abbondate olio per 3 – 4 minuti, il tempo di averle belle dorate. Scolate bene e ponete da parte. In una padella capiente aggiungete la cipolla tritata molto fine insieme a 2 cucchiai di olio extravergine. Fate soffriggere 2 minuti. Aggiungete la passata di pomodoro, lasciate insaporire 1 minuto, aggiungete la dadolata di sedano. Aggiungete quindi le olive precedentemente snocciolate, i capperi e i pomodorini. Fate cuocere 3 minuti a fiamma bassa; infine aggiungete le melanzane fritte: una manciata di basilico. lasciate cuocere 2 minuti. Aggiungete il cucchiaio di zucchero, l’aceto, fate sfumare a fiamma vivace, completate con aggiunta di sale e nel caso con i pinoli, precedentemente tostati in padella qualche minuto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Origini e ricetta della caponata di melanzane

AgrigentoNotizie è in caricamento