rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, si va verso una terza zona rossa in provincia: sarà Sciacca

Il provvedimento straordinario è stato richiesto dall'Asp tenuto conto l'alto numero dei casi e la velocità con cui questi si stanno sviluppando nel centro marinaro

Sciacca a 117 casi di positività al Coronavirus accertati a ieri, chiesta la dichiarazione della "zona rossa" a Sciacca: sarebbe la terza in provincia insieme a Raffadali e Palma di Montechiaro. Il Dipartimento di prevenzione dell’Asp ha infatti oggi chiesto al presidente della Regione Siciliana la dichiarazione della zona rossa. Il sindaco Francesca Valenti ha convocato d’urgenza il Centro operativo comunale, per esaminare la situazione, valutare la richiesta e assumere tutte le decisioni conseguenti: la decisione è stata univoca, serviranno provvedimenti contenitivi straordinari tenuto conto "del numero dei contagiati, le caratteristiche epidemiologiche del fenomeno, la veloce propagazione del fenomeno, il rapidissimo aumento dei casi in pochi giorni, la previsione di un elevato numero di contatti stretti e contatti occasionali".

Sempre più casi a Sciacca: tra questi anche numerosi giovani

Da quanto accertato dall'Asp oggi vi sono diversi clusters familiari per i quali si stanno completando o tracciamenti. La zona rossa sarà in vigore, se la Regione la proclamerà, da domani e fino al 31 marzo 2021. Dopo il passaggio a Palermo sarà firmata l'ordinanza comunale.

Vigilia di zona rossa a Palma di Montechiaro, il sindaco: "La variante inglese ci preoccupa"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, si va verso una terza zona rossa in provincia: sarà Sciacca

AgrigentoNotizie è in caricamento