Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Cattolica Eraclea

Gheppio ritrovato ferito ad Aidone: staffetta di 140 chilometri per salvarlo

Attraverso una rete di volontari l'animale è stato portato al centro recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea dove è stato sottoposto a cure

Una vera e propria "staffetta" di solidarietà per salvare un rapace ferito si è messa in moto tra la provincia di Agrigento e quella di Caltanissetta grazie ai volontari del Wwf.

A ritrovare infatti un bellissimo esemplare femmina di gheppio con una ferita all'ala sinistra è stato un uomo di Aidone, in provincia di Enna. Lo stesso, dopo aver tentato di mettersi in comunicazione con le istituzioni ha consegnato l'animale ad una volontaria di Wwf del territorio. Il rapace quindi viene trasportato al centro recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea, dove le Guardie Wwf lo affidano alle esperte mani di Diego Valenti, vice presidente dell’associazione “Caretta Caretta” che gestisce la struttura. Una vera e propria “gara di solidarietà” lunga 140 chilometri per salvare il piccolo rapace, in gravi condizioni per una frattura esposta e lacerazione dei tessuti.

"Il Wwf Sicilia Centrale - dice una nota -  nel ringraziare tutti coloro che, a vario titolo, si sono prodigati per salvare il Gheppio, desidera ricordare che tutta la fauna selvatica appartiene allo Stato e tutti i rapaci – sia diurni che notturni – sono considerate specie particolarmente protette, anche dal punto di vista sanzionatorio: la loro uccisione diretta o avvelenamento o detenzione in cattività, costituisce reato punito con pesanti sanzioni penali previste dalla Legge n. 157/1992".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gheppio ritrovato ferito ad Aidone: staffetta di 140 chilometri per salvarlo

AgrigentoNotizie è in caricamento