menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il boschetto ripulito

Il boschetto ripulito

Volontario ripulisce il boschetto di viale Dune, Legambiente: "Esempio per tutti"

Alessandro D’Andrea, ingegnere agrigentino trapiantato da anni in Veneto, anche quest'estate quest’estate ha deciso di dedicare parte delle sue giornate di ferie a bonificare la zona

Un esempio di senso civico e amore per la propria terra. Protagonista è l'agrigentino Alessandro D’Andrea, ingegnere agrigentino trapiantato da anni in Veneto che anche quest’estate ha deciso di dedicare parte delle sue giornate di ferie a ripulire il boschetto in località Le Dune, che da via Lacco Ameno degrada verso la sottostante spiaggia, molto frequentata sia dai villeggianti che qui hanno casa che dagli ospiti di una rinomata struttura turistica. Adesso, il circolo "Rabat" di Legambiente chiede al sindaco Lillo Firetto di encomiare pubblicamente l’agrigentino per il suo attivismo civico a beneficio di tutta la collettività.

"Nel 2010 - si legge in una nota di Legambiente - l’avevamo intitolata 'Ricomincio da me', perché Alessandro – avvilito per il degrado che ogni anno accoglieva ed accompagnava lui e la sua famiglia durante la breve permanenza estiva – decise di non aspettare interventi risolutivi da parte delle istituzioni preposte ma di rimboccarsi le maniche e di fare in proprio, arrivando a ripulire piano piano, giorno per giorno, quel luogo deturpato ed in alcuni casi letteralmente violentato dai soliti incivili. Fece anche un piccolo investimento, Alessandro, acquistando a sue spese i guanti necessari a prevenire tagli e ferite e qualche chilo di capienti sacchi neri in cui raccogliere la marea di rifiuti sparsi in ogni dove. Alessandro ci raccontò che, in principio, la gente lo guardava in maniera strana e anche i suoi familiari non è che fossero proprio convinti che quell’attività di volontariato in solitaria avrebbe prodotto il frutto sperato".

"E invece - prosegue l'associazione ambientalista - le cose andarono diversamente, o, per meglio dire, andarono esattamente come Alessandro aveva sperato: giorno dopo giorno, alla sua fatica di tenere tutto lindo e pulito, la gente rispondeva non solo con apprezzamenti sempre più espliciti ma anche con la collaborazione, a cominciare dall’utilizzo per il deposito dei rifiuti dei sacchi che ogni mattina Alessandro legava agli alberi per passare poi a ritirarli la sera ed a portarli al più vicino contenitore stradale per la spazzatura. Ad Alessandro, in quell’occasione, il Circolo 'Rabat' di Agrigento decise di consegnare la tessera di socio onorario di Legambiente per premiare la sua abnegazione ma soprattutto il suo sconfinato amore per la nostra città. Un amore che – come dimostrato negli anni a seguire ed ancora quest’estate, ancora in questi giorni – Alessandro ha continuato a nutrire non con le semplici parole, non semplicemente lamentandosi ed inveendo contro chi governa il territorio ma facendo quello che il suo senso di appartenenza a questi luoghi, nonostante la lontananza fisica, gli suggerisce di fare: agire in prima persona e dare l’esempio". 

"Per questo motivo - scrivono dal circolo 'Rabat' - ci sembrerebbe più che opportuno che l’amministrazione comunale, con il sindaco Lillo Firetto in testa, rivolgesse all’agrigentino Alessandro D’Andrea quantomeno un pubblico encomio per la meritoria opera di ripristino della dignità e della bellezza del boschetto in località Le Dune che ogni giorno egli continua a svolgere in silenzio, senza chiedere nulla ad alcuno, se non di avere rispetto per quel luogo a lui ed alla sua famiglia così caro. Dal canto nostro riproporremo il gesto di consegnare ad Alessandro la tessera di socio onorario di Legambiente perché nessuno più di lui incarna lo spirito dei tanti volontari della nostra associazione e ci incoraggia, con il suo impegno, a continuare a credere che, solo con il contributo di tutti, un mondo diverso è possibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento