Volontari ripuliscono la foce del fiume Platani e "Pietre Cadute"

Il Wwf è stato chiamato a raccolta per una pulizia straordinaria da rifiuti plastici dall'arenile, rendendo possibile un sogno

Diversi volotnari hanno ripulito la foce del fiume Platani, fino ad arrivare nella zona di "Pietre Cadute".  Il Wwf è stato chiamato a raccolta per una pulizia straordinaria da rifiuti plastici dall'arenile, rendendo possibile un sogno.

Federico Franciamore, un giovane quisquinese che lavora in Olanda, aveva dedicato le sue vacanze a pulire quel tratto di spiaggia dalla foce del fiume Platani fino a “Pietre Cadute”. Lanciato l'appello alle associazioni, il Wwf Sicilia area Mediterranea ha subito offerto il suo aiuto coinvolgendo il comitato Pro Borgo Bonsignore, con in testa il presidente Nino Fidanza, l'associazione Quadrifoglio Rosa, il cui presidente è il medico riberese Giuseppe Imbornone, la Nica Onlus, animata da Nicola Palermo, l’associazione “Il Sogno di Giusy”, con Paolo Ferrante, e poi era presente anche una rappresentanza di Legambiente con Claudia Casa.

Sono stati raccolti decine di sacchi di rifiuti, differenziando plastica, metalli e vetro, per conferirli correttamente. A fonire sostengno anche il Comune di Ribera che "donato" il mezzo di trasporto utile ai rifiuti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Queste iniziative - fanno sapere dal Wwf -  servono ad incoraggiare le buone pratiche della e nella quotidianità. Soltanto quando capiremo che innanzitutto bisogna adottare modelli di comportamento che non producono rifiuti e che questi vanno conferiti correttamente, soltanto allora potremmo avere città e campagne più pulite e ordinate. Soltanto quando impareremo ad amare i nostri bambini, ma seriamente e non egoisticamente, quando regaleremo ai bambini un paesaggio senza rifiuti, quando la pulizia avrà il sopravvento sulla lordura, soltanto allora potremmo dire di amarli questi nostri bambini. I bambini non potranno usufruire della bellezza di cui i “grandi” hanno goduto, perché questi hanno abusato del presente regalando un grigio futuro alle nuove generazioni. Cambiare mondo non si può, il pianeta è uno ed unico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento