Migliaia di volontari sono scesi in campo: è stato "Spiagge plastic free"

Le piene di fiumi e torrenti avevano portato in mare una incredibile quantità di detriti e rifiuti plastici che poi si sono depositati sugli arenili

“Spiagge plastic free”. Ad Agrigento, Licata, Ribera, Menfi e Sciacca sono state migliaia le persone che hanno offerto la propria gratuita disponibilità per “fare quel che si può” e per ripulire - dalle plastiche - gli arenili.  

Le piene di fiumi e torrenti, infatti, avevano portato in mare una incredibile quantità di detriti e rifiuti plastici che poi si sono depositati in spiaggia. Su tutta la costa Agrigentina i cittadini di buona volontà, e tante associazioni, si sono dati da fare per trovare rimedio e restituire decoro a questi tesori della beatitudine che sono le nostre coste.

A Ribera e Sciacca, il Wwf ha voluto compilare le schede del ministero dell'Ambiente per l'Ispra, grazie alla collaborazione con Michela D'Alessandro, per dare anche un contributo alla ricerca scientifica che rimane perno fondamentale per lo sviluppo della conoscenza consapevole a cui governi e cittadini dovrebbero ispirarsi.

Si sono mobilitate le associazioni "Crescere Insieme" e "Nika" e tantissimi sono stati gli associati che si sono dati da fare a Ribera, Sciacca e Menfi, ma anche alcuni ispettori delle guardie ambientali comunali di Ribera e poi gli assessori del Comune di Sciacca, Carmelo Brunetto e Mario Tulone, e di Menfi, Ludovico Viviani, e la Guardia costiera di Sciacca che ha dato grande collaborazione.  Soddisfazione hanno espresso gli esponenti del Wwf di Sciacca, Salvatore Mugnai, e di Menfi, Angelo Napoli.

C’è consapevolezza che i cambiamenti climatici sono il vero e principale problema che la prossima generazione dovrà affrontare. A conferma di ciò si è constatato che le scuole, di ogni ordine e grado, hanno posto l'attenzione su questo argomento e sempre più frequentemente e gli esperti del Wwf vengono invitati a svolgere relazioni sui disastri ambientali in atto. Così è stato per tutti i corsi di studio delle scuole superiori di Ribera con l’I.I.S.S. “Francesco Crispi” diretto da Antonella Triolo, e per tanti altri istituti come il liceo Scientifico”Enrico Fermi” di Sciacca, diretto da Giuseppina Diliberto, dove ad aprire la settimana dello studente sarà proprio il tema dei cambiamenti climatici con le relazioni del geologo Emanuele Siragusa e dell'esperto Domenico Macaluso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento