rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Il verdetto

Volo cancellato e addio concerto dei Coldplay: la compagnia aerea paga risarcimento e biglietto dell'evento

Il giudice di pace ha dato ragione a una coppia di fidanzati che aveva programmato un viaggio a Parigi per assistere all'esibizione della band inglese

Perdono il concerto a causa di un ritardo del volo e il giudice condanna una compagnia aerea a risarcire il costo dei biglietti dell’evento. Il giudice di Pace di Agrigento ha dato ragione a due fan del Coldplay che, a causa di un ritardo aereo, non erano riusciti questa estate a vedere dal vivo la loro band preferita.

Protagonisti due giovani fidanzati di Agrigento che avevano deciso di organizzare un viaggio con destinazione Parigi dal 17 luglio al 21 luglio scorso. La coppia aveva acquistato dei biglietti aerei con la compagnia Wizz Air con partenza prevista da Catania 16 luglio e destinazione Creta per poi salire a bordo, poche ore dopo, di un altro volo in coincidenza, stavolta operato dalla compagnia aerea Aegean Airlines per raggiugere Parigi.

Un viaggio studiato nei dettagli con l’obiettivo di assistere dal vivo al concerto della nota band inglese Coldplay tenutosi allo "Stade de France" di Parigi il 19 luglio scorso. Peccato che i due agrigentini, giunti all’aeroporto di Catania, hanno appreso proprio poco prima della prevista partenza e quindi senza alcun tipo di preavviso, l’ingiustificata cancellazione del loro volo operato dalla compagnia aerea Wizz Air e diretto a Creta. 

La compagnia aerea si era limitata a riconoscere ai due passeggeri solamente l’indennizzo monetario di 250 euro ciascuno, come previsto dal regolamento comunitario nel caso di volo cancellato. I due fidanzati – assistiti dall’avvocato Gero Salamone ideatore della piattaforma on line www.moveasy.it di tutela passeggeri aerei e viaggiatori – hanno perciò deciso di avviare un’azione legale contro la compagnia aerea Wizz Air per il risarcimento di tutti i danni subìti.

Qualche giorno fa la sentenza con cui il giudice di Pace di Agrigento ha condannato la compagnia aerea Wizz Air al risarcimento dei danni subìti dai passeggeri a causa del volo cancellato, compreso i biglietti del concerto, e liquidati in poco più di 1.800 euro.

"L’art. 12 del regolamento comunitario 261 del 2004 - spiega l’avvocato Gero Salamone - dispone che ogni passeggero aereo ha diritto, oltre all’indennizzo forfettario variabile da 250 euro sino a 600 euro, anche ad un risarcimento supplementare laddove abbia subìto un pregiudizio a causa del ritardo o dalla cancellazione del volo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volo cancellato e addio concerto dei Coldplay: la compagnia aerea paga risarcimento e biglietto dell'evento

AgrigentoNotizie è in caricamento