rotate-mobile
Cronaca Villaggio Mosè

Vogliono rientrare nel centro dal quale erano stati trasferiti: due denunciati

Non accettavano il trasferimento, si opponevano al cambio di struttura d’accoglienza e chiedevano – con insistenza – di poter tornare al Villaggio Mosè

Volevano rientrare nella struttura d’accoglienza, per immigrati minorenni non accompagnati, del Villaggio Mosè. Senza sentire ragioni, due giovani nigeriani non accettavano il trasferimento nell’omologa struttura di Partinico, dalla quale di fatto erano tornati indietro. Quando gli operatori del centro d’accoglienza di Agrigento hanno capito che non c’era verso di convincere i due minorenni che non avrebbero più potuto ospitarli nella città dei Templi, hanno richiesto l’intervento della polizia di Stato. Sono accorsi gli agenti della sezione “Volanti” alla cui vista i due nigeriani anziché calmarsi sono ancora di più andati in escandescenze.

Non accettavano il trasferimento, si opponevano al cambio di struttura d’accoglienza e chiedevano – con insistenza – di poter rientrare al Villaggio Mosè. I due si sarebbero anche opposti all’identificazione, da parte dei poliziotti, e avrebbero anche cercato di scagliarsi contro gli agenti. Poliziotti della sezione “Volanti” che non hanno potuto far altro che denunciarli, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Palermo.

Entrambi dovranno rispondere, adesso, dell’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale.

Senza non poche difficoltà, i poliziotti sono comunque riusciti a far desistere i due giovani nigeriani che sono stati riaccompagnati al centro d’accoglienza di Partinico. Non è la prima volta – né forse sarà l’ultima – che si verificano fatti del genere nelle strutture d’accoglienza, per adulti o per minorenni, di Agrigento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vogliono rientrare nel centro dal quale erano stati trasferiti: due denunciati

AgrigentoNotizie è in caricamento