menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Anna Maria Cancellieri a Racalmuto

Anna Maria Cancellieri a Racalmuto

Anna Maria Cancellieri: "Una rinascita possibile per Racalmuto"

La responsabile del Viminale ha voluto portare testimonianza diretta della presenza dello Stato in una città oggi demoralizzata dalla mafia

La responsabile del Viminale è arrivata a Racalmuto per far sentire il suo appoggio etico e morale ad un paese che oggi sta pagando dazio per delle infiltrazioni mafiose.
 
Davanti alle autorità, capeggiate dal prefetto di Agrigento Francesca Ferrandino, dal capo della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, Francesco Messineo, dai vertici provinciali delle forze dell'ordine e dall'arcivescovo di Agrigento, monsignor Francesco Montenegro, il ministro dell'interno ha così esordito: "Una rinascita possibile all'insegna della legalità per un paese nobile''.
 
 
La visita di Anna Maria Cancellieri non ha lasciato indifferente Vittorio Sgarbi, che nelle settimane antecedenti all'evento aveva dichiarato: "Irriguardoso che il ministro si rechi a Racalmuto e non ritenga suo dovere fare lo stesso con la città di Salemi”. Veloce la risposta del ministro che ha rassicurato l'ex sindaco affermando che avrà "molta attenzione anche per Salemi", chiudendo così la polemica.
 
Anna Maria Cancellieri ha voluto portare testimonianza diretta della presenza dello Stato in una città oggi demoralizzata dalla mafia. Ha voluto intervenire anche il procuratore della repubblica di Palermo, Messineo il quale ha dichiarato“La mafia continua ad avere una forte presa e ad esercitare un ruolo nella politica, dove in ultima analisi contano i voti. Questo è molto distruttivo: la società civile non può crescere fino a quando non avrà ripudiato la mafia. Un obiettivo che può sembrare irrealistico, ma che è una speranza”.
 
La Cancellieri si è poi recata alla fondazione "Leonardo Sciascia", in compagnia della redazione di "Malgrado tutto", il giornale con il quale aveva collaborato anche il compianto Leonardo Sciascia, dove i giornalisti sono stati promotori dell'evento che alla fine ha portato la responsabile del Viminale in quel di Racalmuto.
 
Il programma ha previsto, anche la visita al teatro Regina Margherita, punta di diamante della città.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento