menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvatore Moncada

Salvatore Moncada

Dipendenti di Moncada costretti ad accettare trasferimento? Dirigenti del gruppo lo difendono

Il direttore amministrativo: "Ci hanno guadagnato, il sindaco Firetto ci chiese di trovare una soluzione per loro"

“I lavoratori sono stati dei privilegiati perché, dopo il licenziamento dal sito di Porto Empedocle, sono stati riassunti a Campofranco e hanno ottenuto, oltre a uno stipendio superiore, un ammortizzatore sociale che gli ha consentito di incassare il versamento di diciotto mesi di contributi previdenziali”. Il ragioniere Calogero Indelicato, responsabile della gestione del personale del gruppo di imprese riconducibili a Salvatore Moncada, ribadisce le tesi che il “re dell’eolico”, all'udienza precedente, aveva spiegato in aula per smentire le accuse di suoi tre ex dipendenti, assunti con la qualifica di addetti alla vigilanza, che lo hanno fatto finire a processo con l’accusa di violenza privata perché – secondo la loro versione – sarebbero stati costretti ad accettare il trasferimento da una società all'altra spostando anche la sede lavorativa da Porto Empedocle a Campofranco.

"Minacce a dipendenti? Macchè, erano raccomandati e furono privilegiati"

“I tre lavoratori che mi hanno denunciato - ha detto all'udienza precedente Moncada - sono dei privilegiati, sono stati assunti perché segnalati da alcuni politici e riassunti in un’altra azienda con stipendio superiore e mansioni meno gravose sempre perché le persone che me le avevano segnalate, fra cui l’attuale sindaco di Agrigento Calogero Firetto, hanno insistito dopo il licenziamento perché trovassi una soluzione”. 

Ieri, uno dei principali manager delle sue aziende, il direttore amministrativo Calogero Volpe, ha confermato: “Perché dopo il licenziamento sono stati assunti in un’altra società del gruppo? Il sindaco di Porto Empedocle di allora ci chiese se si poteva trovare una soluzione. Una società del gruppo che aveva uno stabilimento a Campofranco, invece, aveva prospettive di produzione importanti perché si era aggiudicata una commessa in Sudafrica per la produzione di pannelli fotovoltaici e si decise di assumerli là”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Gioca 10 euro e ne vince 2milioni: caccia al fortunato di Cattolica Eraclea

  • Cronaca

    Un agrigentino a "Uomini e donne", Gero Natale debutta su Canale 5

  • Sport

    L'ex "portierone" Daniele Indelicato vola a Dubai: affiancherà Sosa

Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento