"Ospite di un amico, abusa della figlia quattordicenne": la ragazzina conferma le accuse

La giovane ha raccontato in aula, durante l'incidente probatorio, di essere stata costretta ad avere un rapporto sessuale in Romania

“Ha approfittato dell’assenza di mio padre per violentarmi, gli ho chiesto di fermarsi ma non lo ha fatto”. La ragazzina quindicenne conferma le accuse nei confronti del ragazzo, C.P., 31 anni, che avrebbe abusato di lei in Romania, approfittando, peraltro, dell’ospitalità del padre. La giovane, ieri, è stata interrogata dal gip Francesco Provenzano nell’ambito dell’incidente probatorio.

A chiedere di acquisire la testimonianza, in contraddittorio fra le parti e pienamente utilizzabile in un eventuale processo, era stata il pubblico ministero Elenia Manno. L’indagato, assistito dall’avvocato Angelo Nicotra, per questi fatti è stato pure condannato in Romania.

Il trentunenne, lo scorso anno, secondo la ricostruzione dell’episodio fatta dalla ragazzina, sarebbe stato ospitato dal padre della presunta vittima, in Romania. Entrambi si trovavano là per cercare lavoro ma quest’ultimo era agevolato dalla circostanza che la moglie aveva una casa nello Stato estero. Il trentenne, secondo quanto denunciato dalla ragazzina, all’epoca quattordicenne, avrebbe approfittato dell’assenza del padre per violentarla. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento