rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Carabinieri / Licata

Viola le prescrizioni della pena da scontare per tentato furto e porto aggravato di armi: portato in carcere

Il 56enne è stato bloccato in esecuzione di un'ordinanza emessa dal tribunale di Sorveglianza

Deve scontare due mesi di reclusione perché ritenuto colpevole dei reati di tentato furto aggravato e porto di armi o oggetti atti ad offendere. E' per reiterate violazioni alle prescrizioni imposte alla detenzione domiciliare che i carabinieri della stazione di Licata hanno arrestato G. V., 56 anni, disoccupato licatese. E lo hanno fatto in esecuzione di un'ordinanza emessa dal tribunale di Sorveglianza di Agrigento. 

Dopo le formalità di rito dell'arresto, il licatese è stato portato alla casa circondariale "Pasquale Di Lorenzo" di Agrigento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola le prescrizioni della pena da scontare per tentato furto e porto aggravato di armi: portato in carcere

AgrigentoNotizie è in caricamento