rotate-mobile
Cronaca Villaseta

"Speronano auto dei carabinieri al posto di blocco e fuggono ad alta velocità", tre arresti

Il giudice applica l'obbligo di firma dopo la convalida: i militari sarebbero stati sfiorati e la vettura di servizio è stata danneggiata

Non si fermano all'alt dei carabinieri speronando l'auto di servizio e sfiorando i militari. Alcune ore dopo, al termine dell'inseguimento, durante il quale hanno rischiato di investire altre persone, sono stati arrestati e posti ai domiciliari.

Adesso, il giudice monocratico del tribunale di Agrigento Giuseppa Zampino, ha convalidato il provvedimento e applicato la misura cautelare dell'obbligo di firma. Si tratta di Carmelo Di Maria, 19 anni, Giorgio Orsolino, 31 anni e Giuseppe Aliseo, 22 anni.

Ai tre indagati, che hanno nominato come difensori gli avvocati Salvatore Cusumano e Olindo Di Francesco, vengono contestati i reati di resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. 

L'episodio è avvenuto ieri pomeriggio a Villaseta: i tre giovani avrebbero deciso di sfuggire al controllo stradale, probabilmente perchè Di Maria che era al volante non aveva la patente, dandosi alla fuga dopo avere speronato la vettura di servizio danneggiata a un faro e alla carozzeria. 

I tre sono riusciti in un primo momento a fare perdere le loro tracce ma sono stati rintracciati dopo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Speronano auto dei carabinieri al posto di blocco e fuggono ad alta velocità", tre arresti

AgrigentoNotizie è in caricamento