menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Papà mi ha toccato mentre mi faceva il bagno", 45enne nei guai: in aula la psicologa

Un uomo è accusato di abusi nei confronti della piccola di quattro anni, la presunta vittima ritenuta "attendibile"

“La sua versione dei fatti è attendibile e non appare suggestionata, tuttavia racconta il fatto senza comprendere se la condotta del padre è stata errata e manifesta anche la nostalgia e la voglia di rivederlo”. La psicologa Elena Montagna, perito del gip Stefano Zammuto, prova a delineare il profilo psicologico della bambina di 4 anni che ha raccontato di essere stata toccata dal padre nelle parti intime facendo scattare un’indagine e una misura cautelare nei confronti dell’uomo.

L’inchiesta, adesso, è approdata in aula per l’incidente probatorio che oggi, dopo un primo passaggio, si è concluso. Una vera e propria anticipazione del processo, qualora la Procura dovesse ritenere sufficienti gli indizi per chiederlo. L’indagine è scaturita dalle denunce dell’ex moglie e della suocera. 

Divieto di avvicinamento per 45enne accusato di abusi alla figlia

Protagonista della vicenda un quarantacinquenne di Villaseta al quale, negli ultimi giorni del 2018, è stato notificato il provvedimento del gip che gli intima di restare distante dalla bambina che - secondo l'accusa - avrebbe toccato nelle parti intime. La vicenda, dall'enorme delicatezza, ha avuto una svolta a distanza di alcune settimane dall'incidente probatorio nel quale la bambina ha, in sostanza, confermato le accuse. In seguito il pubblico ministero Emiliana Busto, titolare dell’inchiesta, ha chiesto al gip un provvedimento cautelare ritenendo che il quadro indiziario si fosse aggravato e che fosse necessaria una misura restrittiva.

Questa mattina la conclusione dell’incidente probatorio con l’audizione della psicologa che ha ritenuto, nel complesso, “credibile” la versione della piccolina che, però, non manifesterebbe "del tutto la percezione di avere subito un abuso". Gli atti sono stati restituiti al pm che dovrà valutare il da farsi. La professionista è stata sentita in aula da tutte le parti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento