rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Tribunale / Bivona

Operaio 59enne morto all'interno della cava, il pm chiede 5 condanne

L'ipotesi di reato contestata agli imputati è omicidio colposo

Cinque condanne per omicidio colposo sono state chieste ieri dal pm Roberta Griffo nel processo, che si celebra dinanzi al giudice monocratico del tribunale di Sciacca Dino Toscano, per la morte di Mario Cardinale, l'operaio di di 59 anni di Bivona che ha perso la vita il 6 febbraio del 2013 in una cava di Villafranca Sicula. L'ipotesi di reato contestata agli imputati è omicidio colposo. 

Il pm - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - ha chiesto la condanna a 2 anni e 6 mesi per Alfonsina Marretta, 47 anni, di Ribera, legale rappresentante della ditta esercente la cava; per Giovanni Sola, di 49 anni, di Ribera, che viene indicato quale amministratore di fatto della ditta, la richiesta è: 3 anni e 6 mesi. Quattro anni e 8 mesi di reclusione sono stati chiesti, sempre dal pm, per gli altri imputati: Salvatore Castiglione, di 39 anni, di Caltanissetta, responsabile del servizio di prevenzione e protezione della cava; Salvatore Gelsomino, di 79 anni, di Caltanissetta, direttore tecnico dei lavori della cava; Giusppe Infantino. di 63 anni, di Casteltermini, dipendente del Distretto Minerario di Caltanissetta.

La famiglia dell’operaio si è costituita parte civile con gli avvocati Gianfranco Viola, Maurizio Traina, Luca Trizzino e Carmelo Spallino che discuteranno il 21 marzo. Il 31 marzo inizierà la discussione delle difese degli imputati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio 59enne morto all'interno della cava, il pm chiede 5 condanne

AgrigentoNotizie è in caricamento