rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
I pericoli della rete

Hackerano i profili facebook e inviano foto e video hard: denunciati venti casi

L'ultima vittima dei "pirati" della rete è un appartenente alle forze dell'ordine, si moltiplicano le segnalazioni. Alcune delle immagini inoltrate hanno come protagonisti i bambini

Hackerano i profili facebook e con l’account di ignare vittime inviano, a destra e a manca, video hard. Anche con minorenni, bambini di 7 o 8 anni, protagonisti. Una ventina i casi denunciati nell’Agrigentino. L’ultimo, in ordine di tempo, ha riguardato un appartenente delle forze dell’ordine. E l’uomo ha già formalizzato denuncia a carico di ignoti.

Dopo le decine e decine di accessi abusivi sui profili Instagram, adesso i delinquenti stanno iniziando ad appropriarsi anche dei profili Facebook di ignari cittadini: dall’operaio allo studente e dalla casalinga all’impiegato. E attraverso i loro nomi e cognomi viene inviato materiale pornografico, anche pedopornografico. Dei reati, la vittima si accorge quando qualche conoscente glielo segnala oppure quando è lo stesso social network a sospendere l’account per aver violato le norme di utilizzo della piattaforma.

I profili hackerati, naturalmente, comportano anche il furto di fotografie e video che vengono appunto utilizzati dai delinquenti su siti di incontri o pornografici, ma anche per reclamare guadagni facili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hackerano i profili facebook e inviano foto e video hard: denunciati venti casi

AgrigentoNotizie è in caricamento