rotate-mobile

VIDEO | In ricordo di Guazzelli, i bimbi chiedono al prefetto: "Ma la mafia scomparirà?"

Avrebbero dovuto essere i piccoli studenti dell'istituto comprensivo di Fontanelle, che è coordinato dal dirigente scolastico Vincenza Lonobile, a scoprire la targa che intitola una strada del quartiere al maresciallo maggiore "aiutante" Giuliano Guazzelli. La pioggia delle ultime ore ha determinanto un cambiamento di programma. Non c'è stata alcuna scopertura di targa, ma il prefetto Nicola Diomede ha incontrato i bambini e con loro si è soffermato a parlare di uguaglianza, legalità, giustizia, libertà. 

"Gli alunni devono avere dei punti forti di riferimento per continuare a vivere in una società travagliata" - ha detto il dirigente scolastico Vincenzo Lonobile - . 

"Volevamo svolgere una piccola cerimonia con i ragazzi, volevamo che fossero loro a svelare la targa per ricordare il maresciallo Guazzelli. Il tempo non ci sta dando l'opportunità - ha detto il prefetto Nicola Diomede - e dunque abbiamo modificato il programma". Accanto al prefetto, il capitano dei carabinieri, a capo della compagnia di Canicattì, Mario Amengoni. I bambini, al prefetto, hanno chiesto: "Ma la mafia è destinata a scomparire?". 

La cerimonia si è poi svolta, così per come organizzata dai carabinieri, sul luogo dell'agguato. 

Video popolari

VIDEO | In ricordo di Guazzelli, i bimbi chiedono al prefetto: "Ma la mafia scomparirà?"

AgrigentoNotizie è in caricamento