Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | L'arrivo tra gli applausi di Totò Cuffaro a Raffadali

Un applauso lungo e scrosciante, gli occhi chini e il viso incorniciato da un sorriso pacato, l’aspetto stanco ma composto e dignitoso, di certo rinfrancato dall’aria di casa propria e dall’affetto praticamente palpabile. Così Totò Cuffaro ha fatto il proprio ingresso nella sua Raffadali dove, dopo essersi brevemente concesso ai giornalisti che lo attendevano, ha potuto stringersi ai propri cari: prima fra tutti la madre, il cui abbraccio, dice, gli è stato «negato disumanamente». Amore per la Sicilia e i siciliani, così come la voglia di rendersi utile per chi, nel continente africano, soffre una condizione di estrema povertà, sono il principio che ha dichiarato di voler continuare ad onorare e il proposito per la vita futura. (di Loredana Guida)

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento