Sabato, 13 Luglio 2024
Accoglienza / Porto Empedocle

Vice prefetto gioca a calcio con i migranti accolti a Porto Empedocle dopo il caos e i disordini

Il dirigente dell'ufficio Immigrazione ha spiegato a molti dei presenti che domani lasceranno l'area, la distribuzione dei viveri è avvenuta in maniera regolare, senza alcuna protesta

Ha portato un pallone ed ha organizzato una partita di calcio nel piazzale dell'area pre-identificazione del porto Empedoclino. A fare il tifo, dietro le transenne che delimitavano il "campo", i circa 1.200 migranti che sono in attesa di essere trasferiti da Porto Empedocle. A farlo, utilizzando quella che è una sorta di "lingua universale": il calcio, è stato il vice prefetto Gabriele Barbaro, il dirigente dell'ufficio Immigrazione della Prefettura di Agrigento.

vice prefetto gabriele barbaro gioca a calcio con i migranti di porto empedocle

Barbaro, dopo il match calcistico, ha parlato con molti migranti spiegando loro che domani la maggior parte lascerà Porto Empedocle e verrà trasferita un po' in tutta Italia. Poi ha assistito alla distribuzione dei pasti, fatta da operatori e volontari della Croce Rossa italiana, che è avvenuta, dopo i disordini e il caos di ieri sera, senza alcun intoppo, né proteste. 

Migranti: disordini e rischi durante la distribuzione dei panini a Porto Empedocle

La Prefettura di Agrigento, consapevole del fatto che non è semplice per i 1.200 nordafricani restare in un'area che non è attrezzata per l'accoglienza di così tante persone, ha cercato, e lo ha fatto proprio il dirigente dell'Immigrazione, di far rasserenare i migranti, facendoli sorridere e divertire. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vice prefetto gioca a calcio con i migranti accolti a Porto Empedocle dopo il caos e i disordini
AgrigentoNotizie è in caricamento