rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Il viadotto Petrusa è chiuso da 6 mesi, organizzato il sit-in dell'indignazione

La protesta si terrà sabato, a partire dalle 9, lato Favara, alla rotonda che precede quel che è rimasto in piedi del cavalcavia

"Agrigento e Favara non possono fare finta di niente ed aspettare che si completi l'ennesima attesa decennale per vedere un'infrastruttura finalmente funzionante. Nella premura di 'apparire' ci si è dimenticati di 'inaugurare' il viadotto Petrusa che collegava i due Comuni e che permetteva di raggiungere velocemente l'ospedale San Giovanni di Dio, per gli abitanti di Favara, del Villaggio Mosè e di Porto Empedocle.  Non possiamo, né vogliamo accettare in silenzio un'altra incompiuta". Lo scrive il segretario della Cisl Maurizio Saia.

Sei mesi dopo la chiusura del viadotto Petrusa, la sigla sindacale chiede ai cittadini, alle amministrazioni di Agrigento e Favara ed ai rispettivi consigli comunali di partecipare - insieme alla Cisl - al sit-in organizzato per manifestare l'indignazione. La manifestazione di protesta si terrà sabato, a partire dalle 9, alla rotonda che è sistemata prima di quel che è rimasto del viadotto Petrusa, lato Favara.  

"Ci appelliamo alla buona volontà dei parlamentari nazionali e siciliani e chiediamo loro di unirsi a noi per fare fronte comune, per affermare il 'diritto di cittadinanza', garantire la qualità della vita che i cittadini di questa terra meritano - conclude Saia - ma soprattutto rispondere alle esigenze reali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viadotto Petrusa è chiuso da 6 mesi, organizzato il sit-in dell'indignazione

AgrigentoNotizie è in caricamento