menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta del viadotto Petrusa che sovrasta la statale 640

Una veduta del viadotto Petrusa che sovrasta la statale 640

Viadotto Petrusa chiuso, presentata interpellanza al ministero

Il deputato Moscatt: "Sapremo quanto ancora si dovrà attendere per conoscere i risultati della verifica strutturale che tiene bloccata la tratta e quali sono le iniziative da intraprendere e conseguenti tempistiche"

Il "caso" del viadotto Petrusa - tra Agrigento e Favara - chiuso finisce sul tavolo del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. A presentare una interpellanza è stato il deputato nazionale del partito democratico Antonino Moscatt. "La chiusura del cavalcavia, disposta dall'Anas, per una verifica strutturale, ha causato - ha scritto il deputato Moscatt - parecchi problemi al traffico veicolare ed agli automobilisti costretti a scegliere strade alternative, strade dissestate e non adatte a sostituire tale arteria".

LEGGI ANCHE: Peppe Di Rosa: "Il carcere è isolato" 

I disagi - ha rilevato il firmatario dell'interpellanza - sono particolarmente avvertiti dagli abitanti delle zone del quartiere Fontanelle e da quanti devono recarsi all’ospedale "San Giovanni di Dio", oltre che dai residenti nella zona del carcere "Petrusa".

 “Ho subito contattato i dirigenti Anas a cui ho sottoposto la vicenda. In attesa di una loro risposta definitiva, con l’interpellanza presentata oggi, - spiega Moscatt - sapremo quanto ancora si dovrà attendere per conoscere i risultati della verifica strutturale che tiene bloccata la tratta e quali iniziative e conseguenti tempistiche adotterà il ministero per avviare il ripristino del ponte Petrusa ed eliminare i disagi degli automobilisti scongiurando il pericolo di incidenti”.

LEGGI ANCHE: Nuccia Palermo: "Segnaletica errata lungo la strada statale 640" 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento