Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Viadotto Petrusa chiuso da 16 mesi, l'Anas: "Bando di gara entro il mese"

L'immissione in possesso delle aree espropriate, se non ci saranno intoppi, dovrebbe avvenire entro aprile

Il progetto del viadotto Petrusa ha già ottenuto i pareri favorevoli da tutti gli enti preposti. E’ stato approvato e finanziato, per un investimento complessivo pari a tre milioni e 700 mila euro. All’indomani dell’annuncio di Cisl e Adiconsum sul fatto che circa 40 famiglie di residenti in contrada Petrusa hanno, attraverso il legale dell’associazione dei consumatori, citato l’Anas dinanzi al tribunale di Agrigento per chiedere il risarcimento patrimoniale del danno subito, è proprio l’Anas a cercare di fare chiarezza su tutte le tappe fino ad ora raggiunge.

Viadotto smontato da 16 mesi, i residenti citano l'Anas 

L’Anas fino ad ora non è stata con le mani in mano. Non soltanto c’è il progetto – che ha tutti i pareri positivi degli enti preposti – ma è stata disposta anche la dichiarazione di pubblica utilità delle parti da espropriare: “Lo scorso 21 marzo Anas ha disposto la dichiarazione di pubblica utilità – hanno reso noto dall’azienda - . Dopo otto giorni, ossia il 29 marzo, si è provveduto a trasmettere il dispositivo di approvazione e la dichiarazione di pubblica utilità alle ditte espropriate. Trascorsi 30 giorni da tale data per le opportune osservazioni, si provvederà all’emissione del decreto motivato e alla conseguente immissione in possesso delle aree oggetto di esproprio”.

Immissione in possesso delle aree espropriate che, quindi, a conti fatti, e se non ci saranno intoppi, dovrebbe avvenire a fine mese. “Sono state già avviate le procedure – spiega l’Anas - per la pubblicazione del bando di gara, prevista per la fine del mese in corso”. A fine mese, dunque, si dovrebbe arrivare a quella che sarà una vera e propria svolta: l’immissione in possesso delle particelle catastali espropriate e la pubblicazione del bando di gara per affidare i lavori. Interventi che consisteranno nell’ulteriore smontaggio della parte restante del viadotto Petrusa e nel successivo rimontaggio del nuovo ponte. Ci vorrà naturalmente ancora del tempo: quello di una gara d’appalto e dell’aggiudicazione. Ma la “macchina”, di fatto, anche senza fare molto rumore, è rimasta – in tutti questi mesi – in moto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viadotto Petrusa chiuso da 16 mesi, l'Anas: "Bando di gara entro il mese"
AgrigentoNotizie è in caricamento