Viadotto Maddalusa in condizioni precarie? Scattano nuovi controlli dell'Anas

L'azienda: "Sono opportuni maggiori approfondimenti progettuali che Anas sta definendo e che si ritiene possano essere conclusi a breve”

"Sono opportuni maggiori approfondimenti progettuali che Anas sta definendo e che si ritiene possano essere conclusi a breve” – hanno spiegato dall’Anas in merito al viadotto Maddalusa, lungo la statale 640: fra Agrigento e Porto Empedocle, le cui condizioni di precarietà erano state evidenziate nuovamente, nei giorni scorsi, con video e foto dall'associazione ambientalista MareAmico - . 

IL VIDEO. Occhi puntati sulla statale 640, MareAmico: "Questa strada mette i brividi" 

In attesa degli approfondimenti progettuali e dei lavori di risanamento e consolidamento, stamani sono stati effettuati nuovi, mirati, controlli. Un monitoraggio accurato delle condizioni del cavalcavia. Il consolidamento del viadotto Maddalusa, esattamente come gli altri viadotti ricadenti sulle strade statali in provincia di Agrigento, è stato inserito nella programmazione di Anas per interventi di manutenzione straordinaria. Lavori che verranno fatti – secondo quanto viene confermato dall’Anas – sui viadotti: Akragas I e II, Re, Salsetto e Spìnola della strada statale 115, Ipsas I, Ipsas II e Ipsas III sulla strada statale 640. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento