rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Strada della Mosella, il Comune ad Anas: "Ve la cediamo"

Il municipio tenta da tempo di "scaricare" le competenze sull'asse viario che potrebbe avere un valore strategico

Viabilità, il Comune di Agrigento cerca di "liberarsi" della strada della Mosella perché questa venga trasformata in qualcos'altro. Il sindaco Lillo Firetto ha posto la questione ieri durante il confronto svoltosi sul tema delle infrastrutture 

È questa una delle novità emerse durante i lavori della Commissione Ambiente e Territorio dell’Ars svoltasi ieri a Palermo e dedicata appunto al tema della viabilità alla presenza di diversi sindaci, del viceministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri e dei rappresentati appunto di Anas.

La strada della Mosella, oggi in pessime condizioni, è attualmente comunale, ma in realtà avrebbe un valore strategico altissimo, essendo un asse viario che consentirebbe di scavalcare il Villaggio Mosè e collegare la statale 115 e la 640 in modo diretto. Il Municipio, da tempo, chiede di trasferire le competenze dal municipio all’Anas, ma senza risultati. Di questo impegno, ci conferma il sindaco Firetto, si sarebbe fatto carico il viceministro Cancelleri.

In corso, invece, sarebbero gli interventi di progettazione da parte di Anas sia della cosiddetta “tangenziale” di Agrigento (un anello urbano che consentirebbe di raggiungere la zona est con la dorsale ovest scavalcando il centro città) sia quelli per la creazione di una viabilità complementare al viadotto Akragas. E rispetto a questo, il capoluogo ha chiesto ad Anas un impegno maggiore in termini di uomini utilizzati sul campo, per quanto il gestore della rete stradale avrebbe garantito il rispetto dei templi contrattuali per la riconsegna del tratto oggi aperto del “Morandi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada della Mosella, il Comune ad Anas: "Ve la cediamo"

AgrigentoNotizie è in caricamento