rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Centro storico

Un'altra notte di violenza in via Pirandello: calci e pugni in faccia fra giovanissimi

Una decina di ragazzini coinvolti in una maxi zuffa: il video, girato con uno smartphone, è diventato virale. Le immagini mostrano due adolescenti colpiti quando sono a terra esanimi

Un'altra notte di violenza nel centro storico: una decina di ragazzini, tutti giovanissimi, attorno all'1 di notte, hanno iniziato a picchiarsi in via Pirandello. Due gruppi, tutti adolescenti e ben vestiti, hanno dato vita a una scazzottata con violenza inaudita.

Il video, girato con uno smartphone, ha fatto il giro dei social ed è presto diventato virale. Le immagini mostrano i ragazzini dare vita ad una violentissima zuffa a calci e pugni. Alcune sequenze mostrano scene raccapriccianti con i ragazzini che continuano a colpire i rivali pure quando si trovano a terra.

Un ragazzino, con un giubbino blu, in particolare, prima assiste defilato alla rissa. Poi si ritrova davanti a un coetaneo che gli dice qualcosa e lo colpisce con due pugni al volto. Quando il giovane cade esanime a terra arriva un altro gancio al volto e si ferma solo perchè un amico lo porta via. Proprio nei giorni scorsi il padre di un quattordicenne, con una lettera inviata alla redazione di AgrigentoNotizie, aveva denunciato un pestaggio ai danni del figlio da parte del "branco" per uno sfottò social.

Sul posto, dopo pochi minuti, è arrivata una pattuglia dei carabinieri ma non c'era traccia di nessun partecipante alla rissa. La polizia, inoltre, ha controllato se ci sono stati accessi al pronto soccorso da parte di giovani che avevano necessità di farsi medicare e ha accertato che non si è presentato nessuno.

L'intervento del Codacons: "Subito una cabina di regia prima che ci scappi il morto"

"Abbiamo davanti agli occhi il fallimento di un'intera società senza distinzioni di città, abbiamo davanti gli occhi il fallimento di una intera provincia, Agrigento, non è solo il capoluogo". Lo ha detto il dirigente del Codacons, Giuseppe Di Rosa, secondo cui è indispensabile "attivare al più presto una cabina di regia prima che ci scappi il morto".

Il consigliere Simone Gramaglia: "Servono vigilanza notturna e Daspo urbano"

Il consigliere comunale di Agrigento, Simone Gramaglia, interviene a seguito dell’ennesimo episodio di violenza avvenuto in città e rinnova l'appello al prefetto "affinchè sia potenziato il servizio di vigilanza notturno durante il fine settimana, allo scopo di prevenire violenze del genere".

Il consigliere annuncia, insieme al consigliere Gerlando Piparo, un’interrogazione consiliare "per sollecitare l’imposizione del daspo urbano in modo immediato e severo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra notte di violenza in via Pirandello: calci e pugni in faccia fra giovanissimi

AgrigentoNotizie è in caricamento