menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dei carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri

Via Imera, tentata rapina a mano armata: messi in salvo i soldi

Il quarantacinquenne, avvicinato da due balordi in sella ad una motocicletta, si è difeso ed è nata una colluttazione durante la quale ad uno dei rapinatori è caduta, sul selciato, la pistola

Tentata rapina a mano armata, ieri mattina, in via Imera. Due giovani, in sella ad una motocicletta, con il volto coperto da caschi integrali, hanno, all'improvviso, affiancato un quarantacinquenne ed hanno tentato di portargli via quel che aveva con se. L'uomo ha reagito. Non si è lasciato scippare ed è nata una colluttazione durante la quale ad uno dei malviventi è caduta, per terra, la pistola.

Una reazione, quella del quarantacinquenne agrigentino, che ha permesso di mettere in salvo 50, forse 60 mila euro. Denaro che l'uomo stava andando a depositare in banca. I rapinatori sono però riusciti a scippargli il marsupio all'interno del quale il quarantacinquenne aveva delle chiavi e un telefono cellulare.  

I carabinieri hanno già proceduto ad acquisire le immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza presenti nella zona di via Imera. Non ci sono conferme istituzionali, ma a quanto pare i carabinieri avrebbero in mano anche alcuni numeri della targa della motocicletta, oltre, naturalmente, alla pistola a salve che è stata sequestrata. Si tratta di una pistola a salve che, adesso, verrà sottoposta a specifici esami, anche per la rilevazione di eventuali impronte digitali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento