Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca Centro città / Via Diodoro Siculo

Scavi infiniti dell'Enel in via Diodoro Siculo, la protesta dei residenti: "Stufi di blackout e rumore"

Un guasto mai risolto costringe gli abitanti del quartiere a nord della città a continui disagi. Con cadenza mensile la strada viene scavata e interdetta alla sosta dei veicoli

Scavi periodici della strada, con cadenza mensile da circa un anno, e conseguenti blackout, rumori notturni e divieto di sosta su ampi tratti. 

Succede in via Diodoro Siculo dove, ormai come una consuetudine, una squadra di operai dell'Enel si presenta per scavare la strada ed eseguire un intervento di riparazione di un guasto. Nel frattempo decine di case del quartiere a nord della città, nei pressi dell'ex ospedale San Giovanni di Dio, restano senza l'energia elettrica e i residenti, oltre a non potere parcheggiare in ampi tratti della via interessati dal cantiere, devono sopportare il rumore dei lavori giorno e notte.

Niente di particolarmente strano se non si trattasse di un intervento che si ripete circa ogni mese. "Una squadra di operai dell'Enel - raccontano alcuni residenti - scava la strada, ci lascia al buio per diverse ore al giorno e senza parcheggi, sopportiamo pure il rumore. Poi sistemano la strada e vanno via. Dopo poche settimane, tornano e riparte tutto da capo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scavi infiniti dell'Enel in via Diodoro Siculo, la protesta dei residenti: "Stufi di blackout e rumore"

AgrigentoNotizie è in caricamento