menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Acqua inquinata (foto archivio)

Acqua inquinata (foto archivio)

Acqua non potabile in via Dei Fiumi, Firetto sollecita Girgenti Acque

Il sindaco: "La situazione è intollerabile. Ribadiamo la necessità di arrivare, con urgenza, alla soluzione definitiva del problema"

Da settembre l'acqua non è utilizzabile ai fini potabili. Accade in via Dei Fiumi, al Villaggio Mosè. Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ieri, ha scritto alla Girgenti Acque, all'Asp e per conoscenza anche al prefetto Nicola Diomede. Un vero e proprio sollecito "affinché si possa arrivare ad una soluzione tempestiva e definitiva del problema".

LEGGI ANCHE: Movimento Cinque Stelle: "Situazione insostenibile" 

Era il 5 settembre, del resto, quando il capo dell'amministrazione di Agrigento firmava l'ordinanza di divieto di utilizzo dell'acqua, distribuita in via Dei Fiumi e traverse, perché i parametri non erano conformi. E così i parametri sono rimasti.

LEGGI ANCHE: "Vietato utilizzare l'acqua" 

"Considerato che l'Asp di Agrigento non ha ancora comunicato nulla a questo Comune in merito alla possibilità di procedere alla revoca dell'ordinanza sindacale, rimaniamo in attesa - ha aggiunto Firetto - di un urgentissimo riscontro. La situazione, ad oggi, è intollerabile". Il sindaco Firetto, nella lettera inviata a Girgenti Acque, non ha mancato di evidenziare il lungo periodo di tempo trascorso da quando è stata emessa l'ordinanza ed i conseguenti disagi per gli agrigentini. "Ribadiamo - ha concluso Firetto - l'urgenza ed improcrastinabilità di una immediata soluzione del problema, nonché la necessità e l'obbligo di garantire agli utenti la fornitura sostitutiva con autobotte, in maniera tempestiva e continuativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento