rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Via Cimarra

"Nazisti e assassini, avete ucciso con i vax": insulti scritti con vernice rossa davanti alla Cgil

I messaggi sono accompagnati dalla W cerchiata, il simbolo che circola in rete contro la "dittatura sanitaria". Il segretario Buscemi: "Non ci faremo intimidire"

"Cgil covo di nazisti... avete ucciso con i vax... assassini". Alcune scritte di insulti, realizzati con della vernice rossa, sono comparsi durante la notte in via Matteo Cimarra, davanti alla sede della Cgil.

Gli insulti, di evidente matrice politica che fanno riferimento alla presa di posizione a favore dei vaccini del sindacato, sono preceduti e seguiti da una w rossa cerchiata, simbolo diffuso in rete che simboleggia quella che viene definita dai no vax "dittatura sanitaria".

"Continua una campagna di odio che ha chiaramente una regia e sui cui occorre fare luce", dice una nota della segreteria della Cgil Sicilia, che rende noto l'accaduto. "Campagna - aggiunge il sindacato - finalizzata con evidenza a disorientare, creare un clima di tensione, colpire le organizzazioni democratiche con chiaro intento destabilizzante. Non arretreremo di un passo - conclude la nota -, pieno sostegno e solidarietà alla Cgil di Agrigento, al suo segretario generale Alfonso Buscemi  e ai suoi dirigenti. La nostra battaglia a difesa della democrazia, per la giustizia sociale e a favore dei più deboli continua e le intimidazioni come quest' ultima non ci faranno arretrare".

"Non ci lasciamo intimidire": queste le parole del segretario generale della Cgil di Agrigento, Alfonso Buscemi, appena uscito dalla caserma dei carabinieri di Agrigento, dove ha sporto denuncia. “Rigurgiti fascisti in giro nel nostro paese che bisogna non sottovalutare. Prendono di mira una grande organizzazione, come la Cgil, la cui storia è fatta di difesa dei deboli, dei bisognosi, delle famiglie, della democrazia e della Libertà. Agli autori di questo deplorevole gesto, diciamo che non può essere una minaccia ad intimidirci. Devono rassegnarsi - aggiunge - perché abbiamo gli uomini e le donne che sapranno difendere la ricchezza della democrazia che ci hanno lasciato i tanti caduti per la conquista della liberta".

La solidarietà dell'ufficio pastorale sociale Curia 

Solidarietà alla Cgil per il gesto vigliacco, denigratorio e intimidatorio verso chi ha cercato e cerca di servire i lavoratori e la comunità per il suo impegno sociale, è stata espressa da don Mario Sorce direttore dell’ufficio di pastorale sociale e del lavoro dell’Arcidiocesi di Agrigento. 

Alla Cgil e al suo segretario – dice don Mario – “chiedo di continuare a fare quello che ha sempre fatto con la passione e la forza che viene dai propri ideali e valori che in molte occasioni ci hanno permesso di camminare insieme e che certamente più di prima ci vedrà protagonisti nel rilancio della tutela e salvaguardia del lavoro e dei lavoratori e del bene della nostra città e provincia di Agrigento”.

Cna: "Vicinanza al segretario e alla struttura"

"Solidarietà alla Cgil agrigentina, destinataria di frasi ingiuriose scritte sul muro di cinta che delimita la sede della Camera del lavoro”. I vertici provinciali della Cna di Agrigento esprimono vicinanza per quanto accaduto al segretario, Alfonso Buscemi, e all’intera struttura del territorio. "Si tratta di episodi che vanno condannati – affermano il presidente Francesco Di Natale e il segretario Claudio Spoto – e che certamente non rientrano nell’esercizio legittimo della sana dialettica democratica. Le forze sane del territorio sono chiamate a fare fronte comune per respingere, con forza e convinzione, ogni azione di attacco e di disorientamento”.  

Legacoop Sicilia: "Un'offesa per le battaglie dei lavoratori"

Il coordinamento Agrigento, Palermo e Trapani di Legacoop Sicilia esprime piena e totale solidarietà alla Cgil di Agrigento, al suo gruppo dirigente e al suo segretario generale Alfonso Buscemi.

"La scritta comparsa nella parete della camera del lavoro rappresenta un vero e proprio attacco al sindacato democratico e costituisce un'offesa per le tante lavoratrici ed i lavoratori che grazie al sindacato, ogni giorno, conducono nei luoghi di lavoro autentiche battaglie per il riscatto sociale", ha dichiarato Domenico Pistone coordinatore di legacoop Sicilia occidentale.
 

(Aggiornato alle ore 16)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nazisti e assassini, avete ucciso con i vax": insulti scritti con vernice rossa davanti alla Cgil

AgrigentoNotizie è in caricamento