menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lello Analfino e Salvo Ficarra durante le riprese del film "Andiamo a quel paese"

Lello Analfino e Salvo Ficarra durante le riprese del film "Andiamo a quel paese"

"Cocciu d'amuri" diventa un cult, pubblicata la versione integrale della serenata

Il brano di Lello Analfino scritto per il film di Ficarra&Picone ha raggiunto un pubblico stimato in oltre 3 milioni di persone. La serenata protagonista della tramissione di Linus e Nicola Savino su RadioDeejay e cantata in diretta a "#staiSerena" di Serena Dandini su Rai Radio2

Che “Cocciu d’amuri” sarebbe stata un successo, lo si era capito sin da quando Ficarra e Picone avevano pubblicato una breve versione sulla loro pagina Facebook: in 3 giorni quel video ha raggiunto un pubblico stimato in oltre 3 milioni di persone. Adesso la serenata scritta dal leader dei “Tinturia” Lello Analfino per il film “Andiamo a quel paese” è stata pubblicata in versione integrale su tutte le piattaforme digitali.

Da ieri, infatti, è possibile scaricare "Cocciu d'amuri" da iTunes, Spotify, Google Play, Amazon e Deezer. Un successo straordinario e forse inaspettato anche per gli addetti ai lavori, che dopo i "tweet" di Fiorello e le migliaia di condivisioni, ha attirato a sé l’attenzione di molti.

Come Linus e Nicola Savino che ieri su Radio Deejay, nel corso della trasmissione “Deejay chiama Italia”, hanno parlato del brano di Lello Analfino insieme a Salvo Ficarra, intervenuto telefonicamente in trasmissione. “Questa serenata - ha detto Linus parlando con Ficarra - sembra aver avuto un successo che va al di là di quello del film”.

Ma non solo: è stato lo stesso Lello ieri pomeriggio a cantare in diretta "Cocciu d'amuri" negli studi di Rai Radio2 nel corso della trasmissione “#staiSerena” di Serena Dandini. Lì il leader dei “Tinturia” è stato ospite insieme al trombettista Roy Paci, che è anche il produttore di "Precario", l’ultimo disco del gruppo capitanato da Lello Analfino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento