Cronaca Porto Empedocle

Versa denaro al Comune: empedoclino riabilitato dopo condanna per concorso esterno in associazione mafiosa

Protagonista della vicenda giudiziaria è un 67enne che ha fatto istanza al Tribunale di sorveglianza. Il verdetto definitivo nei suoi confronti risale al 2006

Riabilitato dopo la condanna in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa.

Per ottenere il beneficio ha versato in favore del Comune di Porto Empedocle una somma idonea ad “esaurire gli obblighi civili della condanna riportata”.

Protagonista della vicenda giudiziaria è un 67enne empedoclino, L.C., queste le sue iniziali, assistito dall’avvocato Carmelina Cavaleri.

Il legale ha ottenuto l’accoglimento della sua istanza dal Tribunale di sorveglianza che ha concesso la riabilitazione dell’uomo condannato nell’ormai lontano 2006.

L’avvocato ha rappresentato al Tribunale la volontà del proprio assistito a volersi riabilitare nei confronti della società attraverso delle “condotte riparative nei limiti delle proprie possibilità economiche”

La somma versata in favore del Comune di Porto Empedocle è stata ritenuta valida dal Tribunale ad esaurire gli obblighi civili della condanna, anche in considerazione del fatto che l’empedoclino non ha ulteriori pendenze giudiziarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Versa denaro al Comune: empedoclino riabilitato dopo condanna per concorso esterno in associazione mafiosa

AgrigentoNotizie è in caricamento