Cronaca

Caso "Commissioni" ad Agrigento, ecco i verbali: riunioni da mezz'ora

Continuano ad emergere dettagli e curiosità sul caso delle 1133 convocazioni di Commissioni consiliari. Riunioni di appena mezz'ora, con il rinvio al giorno successivo. I verbali pubblicati da Marcello La Scala: Agrigento vs Trento

Il Municipio di Agrigento

La durata di alcune riunioni di Commissione è brevissima: appena mezz’ora, con il rinvio al giorno successivo. Continuano ad emergere dettagli e curiosità sul caso delle 1133 riunioni di Commissioni consiliari convocate dal gennaio al dicembre 2014 dai consiglieri comunali di Agrigento. A pubblicare ancora una volta nuovi documenti sul "caso" è Marcello La Scala, commerciante agrigentino e componente del Meetup 5 stelle "Valle dei Templi". 

"I verbali sono scritti a mano – spiega La Scala - e sono quasi tutti illeggibili. Ma momentaneamente ci basta verificare la durata delle riunioni prendendo in considerazione appunto l’ora d’inizio e l’ora di chiusura dei lavori: dai 25 ai 35 minuti per arrivare ad un’ora, un’ora e dieci. Una vera e propria vergogna se le confrontiamo con le commissioni del Comune di Trento, città evidentemente con più responsabilità ma soprattutto con consiglieri più rispettosi nei confronti dei propri cittadini, visto che la durata delle sedute vanno da due ore a salire, con un quantità di riunioni dieci volte meno (solo 109 contro le 1133 di Agrigento)". 

Per Marcello La Scala, dunque, le riunioni sono un "continuo entra ed esci di discussioni, che non hanno portato a nessuna conclusione di fatto, come possiamo tutti noi constatare semplicemente alzando la testa e guardando la città a 360 gradi. Avendo i numeri dalla nostra parte , oggi possiamo dire, senza aver timore di smentita, che nel 2014 il Comune di Agrigento ha speso più 285.000 euro solo per le Commissioni, senza aver dato delle risposte alla città e, come detto già prima, senza aver migliorato i servizi di cui la stessa città ha bisogno. E' evidente che non si può spendere tanto denaro per dare solo 'indirizzi', - dice ancora il componente del Meetup 5 stelle 'Valle dei Templi' - la città ha bisogno di concretezze e non di chiacchiere. Se si volevano far risparmiare tanti soldi ai cittadini, le Commissioni potevano essere fatte dopo le ore 18.00, ovvero fuori dalle ore lavorative di ogni singolo consigliere: questo avrebbe comportato una diminuzione di spesa perché non sarebbero stati necessari i rimborsi ai datori di lavoro dei consiglieri che incidono parecchio sulla spesa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso "Commissioni" ad Agrigento, ecco i verbali: riunioni da mezz'ora

AgrigentoNotizie è in caricamento