rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Omicidio / Raffadali

Ventiquattrenne ucciso a colpi di pistola in piazza Progresso, il killer è stato bloccato: è il papà

Nello slargo vi sarebbe stata una nuova - forse l'ennesima - discussione e, ad un certo punto, il poliziotto in servizio al reparto Mobile di Catania ha estratto la pistola d'ordinanza ed ha iniziato a fare fuoco, uccidendo il figlio

Omicidio a Raffadali, in piazza Progresso. Ad essere ucciso, a colpi di pistola, è stato un ventiquattrenne del paese: Vincenzo Gabriele Rampello. Il presunto assassino è il padre del ragazzo: Gaetano, 57 anni, assistente capo coordinatore della polizia di Stato in servizio decimo reparto Mobile di Catania.

Omicidio in piazza Progresso a Raffadali, fermato l'assassino

A quanto pare, sono stati esplosi almeno 9 colpi di pistola (perché tanti sono stati i bossoli ritrovati sul selciato), e anche a distanza ravvicinata. L'omicidio è avvenuto sotto l'impianto di videosorveglianza installato su piazza Progresso dal Comune. Telecamere che, di fatto, hanno ripreso ogni cosa. L'assassino è poi scappato. Sul posto si sono precipitati tutti i carabinieri della stazione di Raffadali e sono accorsi anche tutte le pattuglie dell'Arma del comando provinciale. I carabinieri - coordinati dal maggiore Marco La Rovere e dal capitano del Nor Alberto Giordano - sono riusciti, in maniera fulminea, a stringere il cerchio su cosa sia effettivamente accaduto. In piazza Progresso anche il comandante provinciale dell'Arma - il colonnello Vittorio Stingo - e poi il sostituto procuratore della Repubblica Chiara Bisso e il medico legale Alberto Alongi.

Ecco le immagini del luogo del delitto

Il ragazzo, a quanto pare, non stave bene, aveva dei problemi psicologici. 

In piazza Progresso, appare evidente, vi sarebbe stata una nuova - forse l'ennesima - discussione con il padre che, ad un certo punto, ha estratto la pistola d'ordinanza ed ha iniziato a fare fuoco, uccidendo il figlio. Poi, il poliziotto in servizio al reparto Mobile di Catania si è spostato su una panchina: era verosimilmente in attesa di pullman di linea. Ad intercettarlo, bloccarlo, ed arrestarlo sono stati i carabinieri del nucleo Operativo della compagnia di Agrigento. 

Il video dell'arresto del killer

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventiquattrenne ucciso a colpi di pistola in piazza Progresso, il killer è stato bloccato: è il papà

AgrigentoNotizie è in caricamento