rotate-mobile
Ospedale San Giovanni di Dio / Licata

La misteriosa morte della ventenne di Licata, in corso l'autopsia disposta dalla procura

Come da ordinaria procedura, la salma della ragazza verrà sottoposta a tutti gli esami necessari per avere un accurato e completo quadro clinico

È in corso, alla camera mortuaria dell'ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, l'autopsia sulla ventenne di Licata, Maria Pia Burgio, morta lo scorso lunedì. Ad eseguire l'esame, su incarico del pm Giada Rizzo che ha aperto un fascicolo d'inchiesta per omicidio colposo, il medico legale Sergio Cinque di Palermo. La famiglia della ragazza, rappresentata dall'avvocato Gaspare Lombardo, ha nominato - trattandosi di un irripetibile accertamento tecnico - un consulente di parte. 

Ventenne muore all'improvviso, la procura apre un fascicolo d'inchiesta per omicidio colposo

Il medico legale dovrà stabilire per quali cause la ragazza è stata colta da un improvviso malore che l'ha di fatto uccisa. A Licata, da ore ed ore, rimbalza la parola aneurisma. Ma qualcosa, a quanto pare, non torna e il pm ha voluto vederci chiaro. La ventenne era in compagnia del fidanzato, fra le bancarelle allestite per la festa patronale Sant'Angelo, quando è stata colta da improvviso malore. Il fidanzato l'ha subito soccorsa e trasferita all'ospedale cittadino dove i medici, nonostante i tentativi effettuati, hanno dovuto arrendersi alla tragedia. 

maria pia burgio di licata (foto facebook)-2

Come da ordinaria procedura nei casi di esami autoptici, la ventenne verrà sottoposta a tutti gli esami necessari per avere un accurato e completo quadro clinico. Continua a essere, almeno per il momento, un mistero cosa abbia determinato la tragedia che ha fatto morire una ragazza di appena 20 anni. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La misteriosa morte della ventenne di Licata, in corso l'autopsia disposta dalla procura

AgrigentoNotizie è in caricamento