menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Ford Fiesta coinvolta nel drammatico incidente lungo il vecchio tracciato della statale 640

La Ford Fiesta coinvolta nel drammatico incidente lungo il vecchio tracciato della statale 640

L'incidente lungo la vecchia 640, trasferito a Messina il bambino

Su disposizione del sostituto procuratore di turno Simona Faga, che sta coordinando il fascicolo di inchiesta, la salma di Elena Giardina è stata restituita alla disperazione della famiglia

Uno dei cinque feriti - il bambino di 11 anni - è stato trasferito all'ospedale di Messina. Ha un brutto trauma cranico ed i medici del "Barone Lombardo" hanno preferito spostarlo in una struttura sanitaria meglio attrezzata.

Gli altri 4 feriti - mamma, papà ed i due figli di 7 e 4 anni - sono rimasti invece ricoverati. Hanno delle brutte fratture e dei traumi. Nessuno di loro è, però, per fortuna, in pericolo di vita. 

La famiglia di Canicattì era sulla Renault Megane che, nella tarda mattinata di domenica,ha avuto, lungo il vecchio tracciato della statale 640, l'incidente con la Ford Fiesta condotta da Elena Giardina, la trentottenne di Canicattì che è deceduta a seguito dell'impatto. Nonostante il tentativo disperato di salvarle la vita, da parte dei poliziotti della Stradale e dei sanitari, la donna non ce l'ha fatta. All'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta è giunta cadavere.

LEGGI ANCHE: Il terrificante incidente, perde la vita una trentottenne 

Ieri, su disposizione del sostituto procuratore di turno Simona Faga, che sta coordinando il fascicolo di inchiesta, la salma è stata restituita alla disperazione della famiglia. Il fascicolo di inchiesta, subito avviato dalla Procura della Repubblica di Agrigento, per l'ipotesi di reato di omicidio colposo, ieri, restava aperto a carico di ignoti.

I poliziotti della Stradale del distaccamento di Canicattì, coordinati dal vice questore aggiunto Andrea Morreale, hanno già sentito il cinquantenne canicattinese D. C. che era alla guida della Renault Megane. La pattuglia in servizio domenica ha fatto di tutto per facilitare i soccorsi. Lungo la vecchia statale 640, i poliziotti hanno fatto arrivare le ambulanze del 118 ed addirittura hanno fatto atterrare l'elisoccorso dopo aver messo, sia in fase di atterraggio che di decollo, in sicurezza l'intera arteria stradale, bloccando il traffico e cinturando l'intera area. Il tutto, naturalmente, seguendo i rigidi protocolli operativi. Gli agenti, cercando di fare in fretta, tentando di salvare la vita alla trentottenne gravemente ferita, hanno anche coordinato l'intervento dei vigili del fuoco ed aiutato i sanitari a caricare la donna sull'elisoccorso. Ma, purtroppo, a nulla è servito. 

IL VIDEO: Il luogo della tragedia 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento