Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Emergenza Covid e vaccini, Zappia: "Variante inglese? Colpisce i più giovani"

Il commissario straordinario dell'Asp: "Abbiamo esaurito il primo ciclo di vaccinazioni  e stiamo lavorando per garantire la seconda dose a chi ha avuto la prima"

Emergenza Covid e giovani. Secondo un recente studio si è abbassata l’età dei pazienti ricoverati in terapia intensiva. A confermarlo è anche Mario Zappia, commissario straordinario dell’Asp di Agrigento. “Variante inglese? Colpisce i giovani”.

“Non siamo fase allerta – afferma Zappia a La Sicilia – Secondo i primari di Rianimazione l’età media dei ricoverati in Terapia intensiva, quindi di persone che necessitano di assistenza ventilatoria, si è abbassata e i due pazienti hanno 44 anni e 54 anni”.

E sul ciclo di vaccinazione, Zappia a La Sicilia risponde così: "Abbiamo esaurito il primo ciclo di vaccinazioni – dice Zappia -  e stiamo lavorando per garantire la seconda dose a chi ha avuto la prima. Dalla settimana prossima avremo il vaccino AstraZeneca (atteso per il 29 gennaio prossimo il parere dell’Ema ndr) e, dunque, ritengo che, da febbraio, possiamo organizzare la vaccinazione su larga scala che faremo con il supporto dei medici di famiglia, pediatri, farmacisti in questo momento storico per la nostra sanità". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid e vaccini, Zappia: "Variante inglese? Colpisce i più giovani"

AgrigentoNotizie è in caricamento