menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, dopo la variante inglese arriva anche quella brasiliana: ansia a Sciacca

Il sindaco Francesca Valenti: "Non è più tollerabile che i cittadini si comportino come se il virus non esistesse. Per questo ho chiesto un rafforzamento delle attività di controllo"

"Abbiamo avuto conferma che a Sciacca oltre a numerosi casi della variante inglese siano stati riscontati anche diversi positivi alla variante brasiliana che mi risulta essere enormemente più contagiosa". Ad annunciarlo durante una conferenza stampa convocata d'urgenza in formato telematico è stato il sindaco di Sciacca Francesca Valenti.

Il primo cittadino ha tenuto questa mattina un incontro con il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza e l'Asp, durante il quale è emersa la necessità di un rafforzamento delle attività di controllo e repressione e la preoccupazione da parte dell'azienda rispetto alla crescita dei casi di positività: ad oggi Agrigento è infatti la terza provincia per numero di positivi.

"Non è più tollerabile che i cittadini si comportino come se il virus non esistesse - ha ammonito il sindaco - . Per questo ho chiesto un rafforzamento delle attività di controllo, per quanto non chiederò la proroga della zona rossa, che scade oggi. Il prefetto - ha aggiunto - è stata chiarissima in tal senso, affermando che il tempo della tolleranza e della persuasione è finito ed è il momento della severità".

Sciacca è già zona rossa dallo scorso 18 marzo e così sarebbe dovuta rimanere fino a domani. Appare però scontato che, anche in questo caso, si vada incontro ad una proroga delle restrizioni. 

Impennata di casi Covid, arriva l'ufficialità: Sciacca è zona rossa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento