menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La psicosi Coronavirus non allontana i visitatori dalla Valle dei Templi: staccati oltre 5 mila biglietti

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, aveva confermato anche per questa prima domenica del mese la tradizione degli ingressi liberi

L'allarme Coronavirus non azzera gli ingressi alla Valle dei Templi. A dire il vero, in nessun caso - nell'intera isola - si sono registrati episodi di siciliani o di turisti che abbiano rinunciato a godere dell'arte e della cultura nostrana gratuitamente. Oltre ventimila i visitatori che hanno affollato i luoghi della cultura rimasti aperti oggi. La decisione del presidente della Regione, Nello Musumeci, di confermare - nonostante la psicosi Coronavirus - la tradizione degli ingressi liberi, la prima domenica di ogni mese, è stata, quindi, premiata. Ma del resto, nessun'altra scelta poteva essere fatta visto che la Sicilia non è affatto, almeno per il momento, a rischio. 

#quituttobene: Valle invasa dai turisti e giovani brasiliani ballano davanti al tempio della Concordia

Ottanta i musei e gli spazi culturali che cittadini e turisti hanno potuto visitare, approfittando anche delle favorevoli condizioni meteo in tutta l'isola. In cima alla graduatoria la Valle di Templi, con oltre 5mila biglietti emessi, seguita dal Parco dal Selinunte (2.200), dal Teatro Greco di Taormina (1.500) e dall'Area archeologica di Siracusa (1.400).

Psicosi Coronavirus e danni al turismo, Firetto lancia il video: "La bellezza non è in quarantena“

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento