menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Sciarratta

Roberto Sciarratta

Parco Archeologico e Covid-19, Sciarratta: "Ci faremo trovare pronti alla riapertura"

Il direttore annuncia: "Stiamo lavorando sulle disposizioni di sicurezza che potranno consentire di far tornare i visitatori dopo la fine del lockdown"

Si attende con impazienza la data del 4 maggio per capire come il Governo nazionale e regionale ridurranno le misure restrittive attuate per arginare il diffondere del Covid-19. Nel frattempo però c'è chi è al lavoro per riprendere tutto quando sarà possibile. Parliamo del Parco archeologico della Valle dei Templi.

“Quando le autorità preposte decideranno di aprire non ci dobbiamo far trovare impreparati – dice il direttore Roberto Sciarratta -. Stiamo quindi ragionando su un sistema di monitoraggio degli ingressi usando le telecamere che possono anche indicarci la mancata applicazione del distanziamento sociale, ma anche attività di sanificazione automatizzate. Insomma, tutti noi andiamo al supermercato e non pare proprio che l’utente sia molto più tutelato di quanto non potrebbe essere all’interno della Valle dei Templi”

Grave è attualmente la condizione economica del Parco, che oggi esclude l'ipotesi di poter realizzare, ad esempio, una edizione del Mandorlo in Fiore.

Il Parco sta inoltre lavorando per rimettere in moto una serie di cantieri già aggiudicati nelle settimane scorse ma appunto rimasti bloccati a causa del Covid-19. Tra questi il ri-montaggio del Santuario Rupestre e l'anastilosi del Telamone del tempio di Zeus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Solidarietà all'Arma dei carabinieri, bandiere a mezz'asta al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento