Valle dei Templi, museo "Griffo" e area archeologica di Eraclea: incassati oltre 7 milioni di euro

Il solo Parco in un anno ha introitato 6.745.971 euro, un importo in crescita dell'11 per cento rispetto ai 6 milioni e 56mila euro del 2017

Beni culturali regionali, nel 2018 nella nostra provincia sono stati incassati 7.063.212 euro, larga parte dei quali da parte della Valle dei Templi. I dati sono della Regione Siciliana. Il solo Parco in un anno ha introitato 6.745.971 euro, un importo in crescita dell'11% rispetto ai 6 milioni e 56mila euro del 2017. Questo posiziona il bene agrigentino al secondo posto regionale, subito dopo il diretto “concorrente”, cioè il teatro antico di Taormina che però ha fatto meno visitatori (894.593, nella Valle sono stati 935mila).

I turisti in visita alla Valle spendono oltre 217 milioni di euro sul territorio: l'analisi

Tra i siti con il maggior incasso troviamo al secondo posto il museo “Griffo”, che con i suoi 43.017 visitatori (dei quali 27.128 non paganti) porta a casa a fine anno 207.235 euro, con una crescita di quasi 30mila euro rispetto all’anno precedente. Marginalissimi i numeri se guardiamo alla biblioteca-museo (64.710 euro) e all’area archeologica di Eraclea (45.296 euro) che nonostante i tentativi fatti dal gestore dei servizi aggiunti continua riscontrare sempre meno visitatori (-2343 rispetto allo scorso anno).

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento