menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino in farmacia, in 75 rispondono all'appello: escluse le dosi di Pfizer

A disposizione "soltanto" Johnson & Johnson e probabilmente AstraZeneca. Si dovrebbe cominciare a giugno

Sono 75 le farmacie dell’Agrigentino che offriranno la possibilità di ricevere e dunque somministrare il vaccino anti-Covid 19. Secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna de La Sicilia si potrebbe cominciare già a giugno.

"Saranno esclusi il Pfizer e il Moderna - dice Pietro Amorelli, presidente di Atifar Federfarma Agrigento a La Sicilia - sia per le modalità di conservazione prima della somministrazione, sia per il tempo esiguo che rimane per la somministrazione dei vaccini dopo lo scongelamento. Pfizer, tra altro, deve essere diluito prima della somministrazione mentre Moderna ha sempre un tempo limitato dopo lo scongelamento. Sicuramente, quindi, somministreremo Johnson & Johnson e probabilmente AstraZeneca". E sulla piattaforma da usare, Amorelli ha risposto così: "Probabilmente useremo la piattaforma di Poste Italiane e, comunque, ci occuperemo, oltre alle vaccinazioni, anche delle prenotazioni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento