Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Crescono senza freno i contagi Covid, l'Asp punta a potenziare le vaccinazioni

Gli interventi saranno effettuati in modo mirato nei comuni dove minore è al momento il tasso di somministrazione. L'obiettivo è ridurre il tasso di diffusione e scongiurare la zona gialla

Il commissario Zappia

Crescono i contagi da Covid-19 e si riempiono i reparti degli ospedali in tutta la provincia: l'Asp punta a rafforzare le vaccinazioni con attività mirate nei paesi dove i dati sono più critici.

Ad annunciare l'avvio da parte dell'Azienda di attività specifiche sul territorio è il commissario Mario Zappia nel consueto punto settimanale sul contagio da Coronavirus.

Secondo i dati Asp, il reparto di medicina Covid del "San Giovanni di Dio" è già saturo (trenta posti occupati su trenta disponibil) ,emtre restano ancora disponibili 5 posti a Canicattì, 4 a Licata e 22 posti letto al Covid-hospital di Ribera, che è attualmente pieno in media al 40%.

Coronavirus, il bollettino dell'Asp: sono cinque i nuovi morti e 116 i positivi

La crescita dei casi, dice il commissario, è dovuta chiaramente agli assembramenti e ai comportamenti poco rispettosi delle misure di prevenzione del virus ma anche al fatto che, precisa, il numero dei vaccini somministrati è calato in modo significativo.

"Gli hub sono ormai quasi vuoti - dice Zappia - per questo già nei giorni scorsi abbiamo effettuato una riunione con gli ordini professionali per programmare un'attività specifica. Faremo degli incontri nei comuni dove minori sono i dati di vaccinazione per effettuare una sensibilizzazione mirata e tentare di far crescere il numero di vaccinazioni. Solo facendo così possiamo arginare il numero dei positivi e soprattutto di quelli che possono presentare la malattia in forma grave, limitando quindi il rischio della zona gialla".

Prospettiva, questa, che con i trend attuali appare praticamente inevitabile.

Tanti sono al momento i comuni dove le vaccinazioni sono ferme sotto il 70%: Porto Empedocle, Siculiana, Joppolo Giancaxio, Grotte, Campobello di Licata, Naro, Camastra, Racalmuto, Castrofilippo, Canicattì, Ravanusa, Cammarata, Casteltermini, Licata (solo il 58% è vaccinato), Ribera, Cattolica Eraclea, Sambuca di Sicilia, Montevago e Santa Margherita di Belice (entrambi fermi al 54%). Chiude la lista Menfi con solo il 50% delle persone vaccinate.

In larga parte dei comuni sotto il 50% dei vaccini effettuati, la fascia di attenzione è quella tra i 12 e i 59 anni.

WhatsApp Image 2021-08-13 at 12.34.36-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescono senza freno i contagi Covid, l'Asp punta a potenziare le vaccinazioni

AgrigentoNotizie è in caricamento