menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una donna sottoposta al test dell'etilometro

Una donna sottoposta al test dell'etilometro

In auto va alla polizia, ma gli avevano ritirato la patente: lo riconoscono e lo sanzionano

Clamorosa gaffe di un empedoclino. Due agenti gli avevano ritirato la patente. Lui, decisamente con poca astuzia, è andato a pagare la sanzione negli uffici della polizia guidando la sua autovettura. Riconosciuto e ri-multato

 

Lo scorso 5 gennaio due agenti della polstrada gli avevano ritirato la patente per guida in stato d'ebbrezza. Lui, decisamente con poca astuzia, è però andato a pagare la sanzione amministrativa negli uffici della polizia stradale guidando la sua autovettura. Malauguratamente per lui, quegli stessi poliziotti, che si trovavano nei pressi dell'ufficio, lo hanno riconosciuto, fermato e nuovamente sanzionato
 
Protagonista della clamorosa gaffe D.S., di Porto Empedocle. L'uomo era stato fermato i primi di gennaio alla guida della sua auto dagli agenti del Commissariato di Porto Empedocle. I poliziotti in quell'occasione avevano chiesto l'ausilio dei colleghi della Stradale per accertare il tasso di alcol assunto dall'uomo che, sottoposto al test dell'etilometro, risultava avere 0,89 g/l (mentre il massimo tasso consentito dalla legge per guidare è di 0,49). Oltre allo stato d'ebbrezza, all'uomo i poliziotti avevano anche contestato la mancata revisione della sua autovettura, una Suzuki Gran Vitara. 
 
Costretto a recarsi negli uffici della polizia stradale per pagare il verbale, non ha però pensato di farsi accompagnare da un amico o un parente, giungendo così in via Francesco Crispi, ad Agrigento, alla guida della sua auto. Gli stessi agenti che lo avevano fermato e denunciato nei primi giorni di gennaio lo hanno riconosciuto in via Passeggiata archeologica, all'altezza del bivio per via Petrarca; lo hanno fermato e gli hanno chiesto spiegazioni. Ovviamente lui non ha saputo rispondere e gli agenti non hanno potuto far altro che contestare la violazione di guida senza patente perché ritirata.
 
Insomma: è andato "con le dita negli occhi"; "nella tana del lupo"; e chissà ancora quanti proverbi e detti si potrebbero usare. La furbizia evidentemente non è il suo forte.  
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento