rotate-mobile

Abbordaggio di minori sui social e furto di identità, il questore Ricifari ai giovani: "Ricordatevi che le cose da internet non si cancellano”

L'appello dell'autorità provinciale di pubblica sicurezza giunge in un periodo dove frequenti sono i furti d'identità telematica e i tentativi di adescamento di ragazzini, ma non solo

“I ragazzi possono fare tante attività che li portano fuori dai social, oppure un uso dei social responsabile e che serva veramente ad ampliare la conoscenza. Ma non nel numero, ma nell'acquisire le categorie per interpretare la realtà al di là da come gli vene raccontata”. Così dagli studi di AgrigentoNotizie, il questore di Agrigento Emanele Ricifari parla di come dovrebbe essere utilizzato il vasto mondo dei social network dalle giovani generazioni.

”Mi piace ricordare – aggiunge Ricifari -  un fenomeno che è stato definito da uno studioso statunitense dell'università di New York e che è stato chiamato 'effetto eco nella stanza'. Quando entriamo in un social – dice ancora il questore - andiamo a cercare le cose che ci piacciono, quel social inizia allora, con un algoritmo, ad associare le nostre attività ed inizia a proporci tutto quello che ci piace e per noi è come se entrassimo in una stanza dove sentiamo le conferme ai nostri pensieri, anche quelli errati. E a quel punto diventa impossibile scomporre ciò che è giusto da ciò che ingiusto, ciò che è vero da ciò che non è vero, ciò che è verosimile da ciò che è costruito ed è in realtà una grande truffa intellettuale”.  Per quanto riguarda invece i casi di furto d'identità e di adescamento dei minori sui social network il questore di Agrigento lancia un appello ai giovani: ”Ragazzi, la reputazione è importante, se la distruggete a 15 a 16 a18 o 20 anni, ricordatevi sempre che da internet le cose non si cancellano”.

Estorsioni ed usura, il questore: "Nessuna fila per denunciare, il soggetto-vittima spesso nega l'evidenza"

Allarme crack, il questore Ricifari ai giovani: “Non serve sballarsi per divertirsi”

Il maxi sequestro di droga, il questore Ricifari: “Indicatore preoccupante, 'fiumi' di cocaina scorrono in città”

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento